Login:
Password:


Clicca qui per registrarti


Partners





















     
 

Data: 23/06/2006

IBM crea un super chip da 500GHZ

Oggi in laboratorio e tra qualche anno nelle nostre case potrebbe arrivare un processore 250 volte più veloce degli attuali

Se cercate un pc da record l'avete trovato. Peccato che per farlo funzionare avreste bisogno di un ambiente glaciale e di qualche milione(?) di euro per il suo acquisto. Il rivoluzionario chip di cui parliamo è stato ideato dai ricercatori dell'Ibm e del Georgia Institute of Technology, sviluppando una tecnologia avveniristica che sembra uscire direttamente dal film Terminator! La rivoluzione riguarda il core del processore, ovvero la parte più sofisticata di un chip, che è stato costruito da IBM sfruttando le proprietà del silicio, già oggi utilizzato per produrrre gli attuali processori, ed il germanio. Per testare la velocità del chip, il processo produttivo da laboratorio ha utilizzato un'apparecchiatura criogenica, ovvero in grado di operare a bassisime temperature prossime allo zero assoluto. Ed ecco raggiunti i 500 GHZ contro i "soli" 350 gigahertz che lo stesso chip ha ottenuto in condizioni di lavoro "normali". Ha spiegato Bernard Meyerson, vicepresidente e capo degli ingegneri informatici dell'Ibm: "Un successo come questo potrebbe portare a reti più veloci e computer più potenti, il tutto a un prezzo più basso. Scoperte come questa normalmente si trasformano in prodotti in commercio entro due anni". La domanda che ci e vi poniamo è sempre la stessa: indubbiamente la scoperta è rivoluzionaria e ridefinisce i limiti della tecnologia di produzione degli attuali semicondutttori moderni, ma, al di là delle applicazioni scientifiche, aerospaziali, mediche e di ricerca, ci sembra che la corsa ai MHZ, anzi GHZ, offerta sia ancora prematura per una grande diffusione. Avere tra due o tre anni nelle nostre case cpu da oltre 100GHZ non ha alcun senso, alla luce dell'attuale utilizzo che ne viene fatto, a meno che non vengano ridefiniti i campi di utilizzo di un computer per casa e per aziende. Con questo vogliamo dire che indubbiamente una PlayStation o un pc da tavolo superperformante potrebbe regalarci effetti ludici mai visti fin ora ed elaborare una query Excel in 10 secondi, ma rimangono pur sempre una console da gioco e un elaboratore di calcolo. Diverso è il discorso se uniamo a queste capacità futuristiche potenziali, campi d'applicazione nuovi o servizi non ancora integrati come la domotica o la mobile communication per esempio.

fonte: www.repubblica.it

 
     








Inserisci qui il codice per vedere lo stato della tua spedizione:

City Computer Service S.r.l. © 2007 | P.Iva 09461121007 | Privacy Policy | Cookies Policy Site Map