Login:
Password:


Clicca qui per registrarti


Partners





















     
 

Data: 21/11/2006

In attesa delle Microsoft DirectX 10

Cosa ci riserva il futuro delle API Microsoft DirectX 10?

E' online sul sito italiano di Tom's Hardware Guide un interessante articolo curato da Darren E. Polkowski riguardo alla prossima versione delle librerie API Microsoft DirectX. I miglioramenti attesi dalla nuova versione DirectX 10 sono indirizzati ad aiutare gli sviluppatori e a soddisfare gli utenti in termini di prestazioni più performanti, maggiori effettigrafici, possibilità di un coinvolgimento maggiore dell'utente. I cambiamenti in arrivo con le DirectX 10 prevedono nuove caratteristiche nelle Direct3D 10, ovvero le API che permettono la manipolazione degli oggetti 3D attraverso l'acceleratore hardware. Le Direct3D 10 integreranno cinque cambiamenti di rilievo: 1. Maggiori possibilità per i programmatori (Shader Model 4.0 e Geometry Shaders) 2. Specifiche hardware fisse 3. Prestazioni migliorate (cicli di comando ridotti per frame) 4. Insieme di istruzioni unificate (HLSL 10) 5. Stream I/O (il Geometry Shader può scrivere nella memoria) Le differenze sostanziali tra le DirectX 9 e l'ultima versione che, leggendo l'articolo di Polkowski, ci sembrano finalmente un vera rivoluzione stanno nell standard che le nuovo librerie API impongono agli sviluppatori. Ci sono infatti differenze nel modo in cui ATi e Nvidia progettano il loro hardware. Un motivo di lamentela da parte degli sviluppatori di software è stato quello di dover avere a che fare con hardware dalle capacità differenti, che li obbligava a inserire nei giochi librerie di codice multiple capaci di restituire differenti risultati su hardware diversi. In particolare, se un gioco identifica un hardware datato, lavorerà su canale di codifica software specializzato per quel sistema. Gli sviluppatori di giochi su console non hanno bisogno di fare i conti con questo problema, ma gli sviluppatori su PC non hanno questo lusso. Se progettano giochi con nuove idee e tecniche, dovranno sperare che la maggioranza delle persone li notino giocando con tutte le caratteristiche abilitate. Tuttavia sappiamo che la maggioranza dei gamers non gioca a questi titoli con tutti gli orpelli grafici attivati. Per di piu' le DirectX 9 lasciavano alcune parti dello standard un pochino troppo aperte all'interpretazione, anche perchè alcune cose sono state cambiate prima che ATI e Nvidia potessero introdurle nel loro nel design. Questo ha fatto sì che da parte degli sviluppatori si andasse incontro a un po' di confusione e a una differenza negli standard di precisione tra produttori di hardware concorrenti. Sono i produttori a dover educare gli sviluppatori sulla forza e le capacità del loro hardware, e gli standard conflittuali rallentano l'arrivo di contenuti di qualità sul mercato. Le Direct3D 10 sanciscono finalmente degli standard, i limiti delle risorse, la precisione artimetica e i formati di archiviazione di vario genere. Mentre tutto all'interno dell'hardware Direct3D 10 sarà a 32-bit (floating point o integer), ci saranno diversi cambiamenti nel tipo di archiviazione. C'è tanta informazione da fare quando si parla di Direct3D 10 e l'impatto che avranno sulla grafica 3D. Il futuro dei videogiochi per computer strilla "DirectX 10", e se non avrete una scheda DX10 nel vostro sistema futuro, sarete tagliati fuori. La migrazione dalle DirectX 9 alla DX10 per i programmatori sarà relativamente facile, con il linguaggio HLSL (High Level Shader Language) largamente diffuso; anche il porting da DX9 a DX10 sarà più facile. I programmi e gli strumenti sono già esistenti, e aiuteranno gli sviluppatori creare i contenuti. Questa è una ragione per la quale non abbiamo visto titoli di grido arrivare sul mercato nei mesi passati: tutti stanno aspettando le DirectX 10. Ma voi non dovete aspettare, dato che l'hardware è già disponibile e vi permetterà un massiccio incremento per le prestazioni dei giochi esistenti.

Fonte: www.tomshw.it

 
     








Inserisci qui il codice per vedere lo stato della tua spedizione:

City Computer Service S.r.l. © 2007 | P.Iva 09461121007 | Privacy Policy | Cookies Policy Site Map